top of page

ADVIENNE QUE POURRA

Trittico sulla gravità

 

PROSSIMA CREAZIONE

 

"La desolazione è uno stato di angoscia e afflizione. È l'atto e il risultato della desolazione o della decadenza. Si riferisce anche alla distruzione

o raso al suolo un luogo in modo che non rimanga nulla in piedi".

 

Ci siamo interrogati sulla definizione della parola "desolazione" e sui suoi vari significati e applicazioni riflessive come aggettivo o come stato dello spazio e del corpo come stato dello spazio e del corpo. Abbiamo deciso di utilizzare un grande materasso, con un riferimento al mondo surrealista e onirico di René Magritte, in modo da poter giocare con il suo materiale, la sua forma e il suo utilizzo in contesti diversi, da parte di e le relazioni divergenti tra i danzatori nello spazio scenico. Un oggetto inanimato portato in vita attraverso il potere dell'immaginazione. "Advienne que pourra" è un luogo, ma anche un tempo presente con la sua velocità apocalittica, le sue contraddizioni e la sua necessaria assunzione di rischio. I corpi sono rilassati, desolati e malleabili. Sono allo stesso tempo conduttori e induttori del movimento danzato.

CREDITI
  • Coreografia : Francesco Colaleo et Maxime Freixas 

  • Interpretazione : in definizione  

  • Durata : 50 minuti

  • Costumi : Gabrielle Marty

  • Composizione musicale : Jérémie Esperet

  • Produzione : Cie MF | Maxime & Francesco

  • Co-produzione : in definizione ...

  • Sostegno : in definizione...

bottom of page