top of page

ÇA IRA

Tríptico sulla gravità

liberamente ispirato alla teoria filosofica dell’eterno ritorno di Friedrich Nietzsche

"Ça ira" è il secondo capitolo del progetto coreografico C'est Pas Grave : una trilogia sul significato ambivalente della gravità: materiale (del corpo) e simbolico (della mente).

"Ça ira" (letteralmente dal francese « questo andrà ») interroga il verbo di moto « andare » (dove ? quando ? come ?), piuttosto che il suo incoraggiamento retorico. La logica della costruzione coreografica segue quello che, in termini filosofici, potrebbe essere definito come un eterno ritorno dello stesso, un perpetuo inizio, un'apertura senza fine. Risalire la diagonale del palco (l'ipotenusa) e ripetere lo stesso percorso nello spazio con variazioni gestuali e intermezzi umoristici, tutte le volte che è necessario, per capire che non si va da nessuna parte, che questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione.

I tre interpreti compiono un vero e proprio viaggio senza destinazione ultima. Percorrono quasi quaranta volte il perimetro del triangolo rettangolo, esplorandone tutta la superficie, attraverso marce nuziali, marce funebri, marce militari, danze folkloristiche, marce atletiche, marce religiose: eterni e primordiali rituali dell’essere umano. Camminare è un disequilibro perpetuo, una caduta differita, una locomozione necessaria per spostare il centro del corpo da un punto all'altro dello spazio. In culture e in tempi differenti, camminare è sempre stato un mezzo per arrivare, per raggiungere un luogo o compiere una missione. Camminare è un'azione ed una coordinazione volontaria per attendere una meta, un luogo adatto ad una possibile metamorfosi del corpo : simili a complessi scultorei, i corpi si modellano e assumono nuove forme e posture. Sperimentano, nel momento presente, la legge del caso e dell'imprevisto, risvegliando una relazione costante tra le diverse parti del corpo, che dialogano e costruiscono nuove architetture nello spazio.

CREDITI
 
  • Regia, coreografia : Francesco Colaleo et Maxime Freixas 

  • Interpretazione : Pieradolfo Ciulli, Francesco Colaleo et Maxime Freixas 

  • Durata : 50 minuti

  • Costumi : Gabrielle Marty

  • Musiche : Jérémie Esperet

  • light design : Cristian Perria

  • Consulenza artistica : Stephanie Brun

  • Produzione : Cie MF | Maxime & Francesco

  • Co-produzione : Institut Français de Budapest (HU), Dispositif RECIF : project supporté par DAC Guadeloupe et la Préfecture de Guadeloupe (FR), Teatro San Materno (CH)

  • Sostegno : DRAC Auvergne Rhône Alpes (FR)

  • In collaborazione : Crushing Borders International Exchange Program/ Residency Idra (Brescia, IT) et SinArt (Budapest, HU), CCN Roubaix Hauts-de-France (Roubaix, FR), Le Croiseur (Lyon, FR) , la Maison de la danse (Lyon, FR), Pole Pik (Bron, FR), CCNR Yuval Pick (Rillieux-la-pape, FR), Krakow Choreographic Center (Krakow, PL), CND Lyon (Lyon, FR)

SPEDIDAM-LOGO-2017.png

 Ringraziamenti per la loro donazione a:

Adriana Falcone

Alberto Calderoni

Alessandra Mac Donald

Amalia Borselino

Anais Brehier 

Angelo

Anne Broux 

Annette Zini

Arianna Rodeghiero

Atelier Eco-Creativo Candiotte

Blandine Martel Basile

Candida Anastasi

Carlotta Dionisio

Caroline Romitti

Chiara Montalbani

Cieffe

Claire Camus

Daniele Vidiri

Dominique Legrand

Emma Dufief

Filippo Stabile 

Georgia Arnoult

Gioia Maria Morisco Castelli

Hanbang Yang

Irene Giordano

Ivana Ponzo

Jacques Freixas

Jennifer Freixas

Julie Legay

Laura LAMY

Madoka Kobayashi

Manon Peugnet

Marie Alvarez

Naomi Gino Grillo

Nicola Ayoub

Ponzo Sara

Sandra Previti

Sandrine Carini

Serena Bottet

Silvano Patacca 

Simona Miraglia

Stéphanie Brun-Viton

Tristan Robilliard

Valentina Arcidiacono

Valentina Romito

Valentina Schisa

Valeria Coco

Vallone Simona

Zoé Dumont

Ringraziamo anche tutti coloro che hanno contribuito al crowdfunding Proarti e che desiderano rimanere anonimi

TOURNÉE

5 aprile 2024 --> Ça ira >>> Bizz'art Nomade, Dieulefit (FR)

21 et 22 dicembre 2023 --> Ça ira >>> Teatri di Vetro, Roma (IT)

10 dicembre 2023 --> Ça ira >>> Ramificazione Festival, Catanzaro (IT)

18 ottobre 2023 --> Ça ira >>> Festival Impulsion, Lione (FR)

11 e 12 agosto 2023 --> Ça ira >>> Sziget Festival, Budapest (HU)

Dal 6 al 27 luglio 2023 --> Ça ira >>> Festival OFF d'Avignon 2023, Teatro Golovine (18h15), Avignone (FR)

3 giugno 2023 --> Ça ira >>> Quasi Solo Festival, Milano (IT)

13 maggio 2023 --> Ça ira >>> Festival Azioni in Danza, Barletta (IT)

19 e 20 novembre 2022 --> Ça ira >>> Wonderland Festival, Brescia (IT) 

12 novembre 2022 --> Ça ira >>> Teatro Idra, Genova (IT) 

21 ottobre 2022 --> Ça ira >>>  Teatro Abeliano, Bari (IT)

Dal 3 al 9 ottobre 2022 --> Ça ira >>> Residenza artisticaKarukera Ballet, Pointe à Pitre, Guadalupa (FR)

Dal 18 al 28 maggio 2022 --> Ça ira >>> Residenza artisticaSinArts, Budapest (HU)

8 maggio 2022 --> Ça ira >>> Avant première, Teatro San Materno, Ascona (CH) 

Dal 2 al 7 maggio 2022 --> Ça ira >>> Residenza artistica, Teatro San Materno, Ascona (CH)

Dal 25 al 29 aprile 2022 --> Ça ira >>> Residenza artisticaCND, Lione 2 (FR)

Dal 14 al 18 febbraio 2022 --> Ça ira >>> Residenza artisticaCND, Studio Chatha, Studio des Hérideaux, Pôle Pik, Lione et Bron (FR)

Dal 13 al 17 dicembre 2021 --> Ça ira >>> Residenza artistica, Pôle Pik, Bron (FR)

Dal 27 al 29 maggio 2021 --> Ça ira >>> Residenza artistica, Studio Chatha, Lione (FR)

23 maggio 2021 --> Ça ira >>> Residenza artistica, CCNR Yuval Pick, Rillieux-la-Pape (FR)

17, 18, 20, 21, 22, 24 e 25 maggio 2021 --> Ça ira >>> Residenza artistica, Studio des Hérideaux, Lione 8 (FR)

Dal 12 al 17 aprile 2021 --> Ça ira >>> Residenza artistica CCN Roubaix haut de France, Roubaix (FR)

Dal 24 settembre al 4 ottobre 2020 --> Ça ira >>> Residenza artistica, Teatro Idra, Brescia (IT)

bottom of page